LE BISCHERATE - da "la betise" di Critica liberale e altro

April 22, 2020

 

Virus e pornografia

"Ma come cazzo si fa a chiudere i musei e i luoghi d'arte per un pericolo che non c'è? L'unico antidoto al Coronavirus sono io...Il Coronavirus è così potente che per morire attende solo che si alzino un po’ le temperature. Tu bevi un tè caldo, ed il virus muore. Ma quale peste! Questo è il virus del buco del culo! Ci deve essere qualche cosa dietro. Siccome dovete stare a casa, guardatevi solo dei video porno, lesbo, trans, e fatevi delle gran seghe".

Vittorio Sgarbi, deputato, Libero, 2 marzo 2020 e Twitter 9 marzo 2020

 

Risiko

«La Cina confina col Giappone».

Matteo Salvini, 27 febbraio 2020


Perdonali che non sanno ciò che fanno: la carta di identità di Gesù

«Cognome: Il Nazareno. Nome: Gesù. Nato il: 25 Dicembre a Betlemme, in Palestina. Cittadinanza: Cielo, terra e ogni luogo. Residenza: Regno dei Cieli. Via: del Paradiso. Stato civile: figlio di Maria. Professione: fratello del mondo. Statura: alta. Capelli: divini. Occhi: pieni di luce».
Radio Maria, Facebook, 8 ottobre 2019

 

L'eccezione e la regola

Oggi a Roma inizia una nuova fase del processo alla povera Desirée Mariottini. Desirée è stata stuprata per 12 ore mentre era in coma: ecco, smettiamo di dire che sono eccezioni, è oramai la REGOLA!».

Daniele Capezzone, giornalista de La Verità,  a Quarta Repubblica, Rete 4, 21 ottobre 2019

 

Il legame col territorio

«I confini dell’Emilia Romagna? Vee... neto. Sì, poi cosa c’è, vediamo: Lombardia, Toscana... Liguria... Marche. Trentino... Trento? Ah no?».
Lucia Borgonzoni, ex sottosegretaria ai Beni culturali, candidata leghista alla guida dell'Emilia Romagna, “Un Giorno da Pecora” (Rai Radio 1), 1 ottobre 2019 

 

Un'altra promessa

«Se passa l’accordo con il Pd torno a fare il giornalista».

Gianluigi Paragone, senatore del M5S, “Corriere della sera”, 24 agosto 2019 

 

Parvenu arricchito

Quanti soldi ha in banca? «Non lo so, mia moglie tiene i conti. Rispondere con un 'non lo so' è muffa allo stato puro. Credo qualche milione, non di più».
Oscar Farinetti, renziano di Eataly, 21 settembre 2019 

 

Poliziotti imparziali

«Come segretario generale del Sap Lazio non potevo mancare a questo evento, oramai il connubio tra Lega e Polizia di Stato è diventato INDISSOLUBILE, anche grazie al ministro Salvini».

Francesco Paolo Russo, poliziotto del Sap all'inaugurazione di una sede della Lega a Roma, Huffington Post

 

Sempre grande

«Mussolini è stato un grande statista, l’ha detto Churchill e pure Gandhi, quindi io non faccio che inchinarmi. Poi qualche errore il Duce lo ha commesso, ma resta nel mio cuore».

Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione della Regione Veneto (La Zanzara, Radio 24), 10 maggio 2019

 

Una strana concezione dell'opposizione - assenteista

«Io tra i più assenteisti al Parlamento europeo? Ma no, perché dice così... semplicemente eravamo all’opposizione».

Matteo Salvini, In Mezz'ora, Rai 3 

 

Grattalo e vinci

«Ebbene sì, è tornato lui, il Vinci chi, indovina chi... proprio lui, il VINCI SALVINI, olè! Seconda edizione, iscriviti subito: più ‘mi piace’ metti ai miei post su Facebook, più veloce sei, più punti accumuli. Cosa si vince? Soldi? Zero. Ogni giorno un post con la tua foto che diffonderemo ai sei milioni di amici sui social. Per i più fortunati, addirittura, una chiacchierata al telefono con me. Premio incredibile. Non solo. Con i vincitori dei premi settimanali ci incontriamo di persona, come i fortunati che vedete qui dietro. Anche questo video avrà contro giornaloni, intellettualoni, professoroni, analisti, sociologi... saluti ai rosiconi!».

Matteo Salvini, 9 maggio 2019 

 

Rapporto col territorio

«Mi farò dare una terna di nomi per ogni incarico».

Lei conosce qualcuno qui in Lucania?

«Pochissimi. Mio padre fu magistrato a Melfi tanti anni fa».
Si fida a naso?
«Un po’ guardo i volti».

Vito Bardi, governatore della Basilicata (centrodestra), Il Fatto quotidiano, 5 aprile 2019

 

Non aspettavamo altro

Quanto vale il brand Mussolini?

«Lo scopriremo il 26 Maggio. TANTI vogliono scrivere Mussolini sulla scheda. Così, ho deciso che il motto della mia campagna è #ScriviMussolini, e devo dire che piace molto».

Caio Giulio Cesare Mussolini, Pronipote del Duce e candidato con Fratelli d'Italia alle elezioni europee, intervistato dal “Messaggero”, 9 aprile 2019 

 

Politiche giovanili leghiste

"Zingari di merda, zecche e parassiti capaci di spolpare tutto, di connazionali criminali che andrebbero usati come esche per i piranha. (...) Vi auguro calorosamente che cercando di rubare qualcos'altro una tagliola possa mozzarvi le mani non all'altezza del polso ma sopra il gomito, così che la maglietta possa coprire lo scempio che vi ritrovereste ad essere. Inoltre mi farebbe alquanto schifo vedere i monchi penzolanti ai semafori mentre chiedete l'elemosina con i piedi. Che possa per te/voi essere un 2018 pieno di cure e che i soldi guadagnati da questo furto possano servire per comprare medicine contro un brutto male al sedere. Ringrazio la Boldrini per avere un grande cuore aperto verso il prossimo".

Giorgia Povolo, assessore alle Politiche giovanili del Comune di Ivrea, Facebook, gennaio 2018 

 

Opinioni

«Foa è il primo presidente di parte della Rai. Io se volete ve lo dico, spero di non mettere nessuno in imbarazzo, ma quando ero Presidente del Consiglio, parlando con le opposizioni, anche con Berlusconi, proposi Vespa come presidente Rai».

Matteo Renzi, Porta a Porta, Rai 1, 20 settembre 2018

 

Patti chiari, amicizia lunga – con l’euro

«Ma noi abbiamo iniziato a sostenerlo [il referendum per l’uscita dell’Italia dall’Euro] tre anni fa ed eravamo appunto dei matti. Lo sostengono sei premi Nobel, io vado oltre, non serve un referendum. Il referendum sull’euro sarebbe un massacro e un'agonia per un sistema economico.. o stai dentro o stai fuori. Quello che posso dire è che, se la Lega andrà al Governo, noi usciamo. Ma sono cose che fai in fretta, altrimenti, i Soros della situazione, se fai tre mesi di campagna referendaria sull'euro, ti massacrano.... ci lasciano in mutande, comprano anche gli ultimi pezzi di industrie italiane sane che sono rimaste su questo territorio.... Quindi su questo non ci sono le vie di mezzo, o di qua o di là».  

Matteo Salvini, luglio 2016, al Festival del Lavoro all'Angelicum a Roma (https://video.repubblica.it/politica/governo- quando-salvini-diceva--se-vinciamo-usciremo)

 

 

Un’altra forma di analfabetismo

“Non tutti i nostri lo conoscevano. Qualcuno non ha focalizzato chi era il personaggio a cui si stava dedicando una piazza”.

Eleonora Guadagno, M5S, sulla decisione di dedicare una piazza romana ad Almirante, Repubblica, 16 giugno 2018

 

 

Ottimismo e conoscenza dei territori

«Io mi aspetto già da domenica con i ballottaggi un segnale di ripresa del Pd. Primo perché i nostri candidati sono di gran lunga i migliori, i più affidabili. Secondo perché, forse per la prima volta nella nostra storia, c’è stata una attenuazione delle polemiche interne»...«A Pietrasanta, Massa, Pisa con Paolo Gentiloni, piazze piene per i candidati sindaci del Pd in Toscana. Ho buone sensazioni per i ballottaggi del 24 giugno».

Andrea Marcucci, capogruppo PD al Senato, 21 giugno 2018

 

 

L’aiutino

"Come nel caso di dj Fabo, morto in Svizzera col suicidio assistito, Marco Cappato ha solo aiutato quell'uomo nell'esercizio "di un diritto", ossia la "libertà di decidere della propria vita", anche Nicole Minetti ha solo dato un aiuto alle giovani ospiti alle serate di Silvio Berlusconi ad Arcore "nell'esercizio libero della prostituzione", che rientra anche questo nella "libertà di autodeterminarsi"."

Un avvocato di Nicole Minetti, ex consigliera regionale berlusconiana, davanti alla Corte d'Appello di Milano durante il Processo Ruby bis, 7 maggio 2018

 

 

Claricalia 1: ancora i roghi nel XXI secolo

"La prossima settimana siamo pronti ad un evento che sconvolgerà le menti di questi personaggi depravati, cioè un rogo dei libri gender. Mi rivolgo a Donald Trump e Vladimir Putin: liberateci dalle lobbies invertite. Invoco un nuovo processo di Norimberga."

Lorenzo Damiano, candidato trevigiano alla Camera per il “Popolo della Famiglia”, 17 febbraio 2018 

 

 

Clericalia 2: discriminazione, pedofilia, omosessualità

"Se governassi io il divorzio sarebbe cancellato. Io, se non ci fosse stata la legge sul divorzio, non avrei divorziato, commettendo un peccato. E' un male della società. E l'adulterio è un peccato. Però se uno tradisce il matrimonio non si deve rompere, deve rimanere stabile (...). Essere gay oggi significa essere privilegiati, appartieni alla lobby. Oggi essere una ragazzina che pesa 100 kg a scuola è fonte di discriminazione, se una è capetta dell'ArciLesbica può essere un privilegio. Non c'è proprio confronto. Se sei obeso vieni discriminato, se sei gay no. Un legame tra omosessualità e pedofilia? Sono due cose diverse. Ma guardiamo la Chiesa. Più dell'80 per cento dei casi riguarda preti gay con maschi giovanissimi. Dunque più che un problema di pedofilia bisognerebbe parlare di problema di omosessualità".

Mario Adinolfi, leader del Popolo della Famiglia a La Zanzara, su Radio 24, 20 gennaio 2018

 

 

Aspirante Presidente a punti

«Gli altri hanno tv, radio, giornali, telegiornali... ma noi abbiamo VOI, abbiamo la rete! Iscriviti oggi a Vinci Salvini! Più "Mi piace" metti ai post della mia pagina Facebook - e più veloce sei -, più punti accumuli. Ogni giorno chi avrà più punti vincerà... un post con la sua foto, che diffonderemo su tutti i miei canali social ad un pubblico di quasi 3 milioni di persone, e... una chiacchierata al telefono con me. E, attenti bene, se sarai uno dei 4 vincitori della classifica settimanale da qui al 4 marzo... ci incontriamo! Verrò a bere un caffè con te, di persona!».

Matteo Salvini, 6 febbraio 2018 

 

 

Più grave la dichiarazione o il fatto che lo hanno pure intervistato?

«Traini ha fatto una cosa folle, conosco bene la famiglia. Ma ci ha messo la faccia e dato un segnale, nessun ragazzo avrebbe fatto la stessa cosa che ha fatto lui. Ha avuto un bel coraggio perché dopo il fatto di quella ragazza che è stata tritata… questi negri che vanno a rubare alle famiglie… ha avuto coraggio… ce ne vorrebbero di questi… perché questi negri adesso… ».

Eraldo Isidori, nazileghista marchigiano, La Zanzara, su Radio 24, 9 febbraio 2018

 

 

Profondo nord, buon gusto, Giornata della Memoria e nemici in ordine sparso - ebrei, omosessuali eccetera.

“Visto che è il giorno della memoria, ricordate d’andare a pijarlo n’culo”.

Cristina Bertuletti, sindaca di Gazzada Schianno, già nota per aver negato il patrocinio alla prossima edizione del Varese Pride, su FB.

 

L'esempio formativo viene dall'alto

«C’è il rafforzamento della formazione dei docenti (...), perché offrano servizi SEMPRE PIÙ MIGLIORI a studenti e studentesse». 

Valeria Fedeli, Ministro della pubblica istruzione, 20 dicembre 2017 

 

 

Antologia elettorale

«La Sicilia conta 14 milioni e 500 mila pernottamenti, mentre Malta, che è 87 volte più piccola DELLA SINISTRA, conta 14 milioni e 200 mila DIPENDENTI»... 

«Se oggi fate il cambio tra Euro e Lira, vedrete che l’Euro non vale 1936,27 lire, MA VALE MILLE EURO... massimo!, perché in certi casi per certi prodotti vale ADDIRITTURA 500 LIRE. Tutti noi che avevamo risparmi in Lire, subimmo una DIMIDAZIONE... ». 

«Tutti i cittadini italiani che avevano risparmi o che percepivano per esempio UN MILIONE DI EURO come pensionati... » 

«La tassa piatta è applicata anche in paesi che fanno parte dell’Unione Europea, come la Lettonia e l’ESTUANIA». 

Silvio Berlusconi, Mattino 5, TgCom24 e alla presentazione di un libro di Bruno Vespa 

 

 

Si, proprio "Fate voi..."

«Oggi la Apple presenta l'iPhone8 e noi in parlamento siamo costretti dal Pd a discutere di #fascismo vs #comunismo... #fatevoi».

Carlo Sibilia, deputato M5s, su Twitter, 14 settembre 2017 

 

Non proprio il mal d'Africa, non proprio il massimo della cultura

«Parenzo parla di immigrati ma non li ha mai visti. Come non li ho mai visti io. Qualche volta li ho visti per strada ma in macchina, dalla mia bella berlina, quindi a me degli immigrati non me ne fotte un cazzo. … Gli africani sono persone che hanno dimostrato di non avere una gran cultura del lavoro, tant’è vero che vivono nella merda. Se sono mai stato in Africa? Me ne guardo bene. Non vado neanche in Sicilia, ti pare che vado in Burkina Faso?»

Vittorio Feltri, direttore di “Libero” a La Zanzara di Radio 24, 06 settembre 2017

 

Il mondo non è galantuomo

"È ingiusto che stia in carcere una persona buona, preparata e colta come Marcello Dell'Utri, il primo bibliofilo d’Italia: è un italiano modello".

Silvio Berlusconi in Onda su La7, 21 luglio

 

Due paragrafi nella preistoria

"Abbiamo tolto la leva obbligatoria e abbiamo messo come nuova naia l'Erasmus, per rieducare i giovani al globalismo post-nazionale. Di modo che essi abbandonino ogni radicamento nazionale e ogni residua identità culturale e si consegnino senza coscienza infelice all'erranza planetaria, all'espatrio permanente, al moto diasporico globalizzato e alla centrifugazione postmoderna delle identità. I pedagoghi del mondialismo possono così, con profitto, imporre ai giovani femminilizzati la nuova postura cosmopolita no border.

Diego Fusaro, filosofo "allievo indipendente di Hegel e Marx", Facebook e Twitter vantaggi del caldo

 

Chissà quanto cresceranno allora i paesi tropicali...

"I numeri di giugno hanno fatto marciare la produzione industriale. Sì, perché a giugno si è consumata molta più energia. E perché? Perché ha fatto molto più caldo".

Barbara Lezzi, senatrice M5S, post su FB, 16 agosto 2017

 

Non vaccinarsi per evitare l'omosessualità

Gian Paolo Vanoli (gruppo Meetup “Lombardia 5 Stelle”): I vaccini fanno diventare gay?

Quando il vaccino viene introdotto nel bambino, questo poi cresce e cerca di trovare una propria personalità, e se questa viene inibita dal mercurio o dalle sostanze vaccinali che si introducono nel cervello diventa gay. Il problema lo sentiremo soprattutto nelle prossime generazioni, perché quando abbiamo un omosessuale che genera una figliolanza questi si porteranno dietro il DNA dell’ammalamento del genitore. Perché l’omosessualità è una malattia, anche se l’OMS ha deciso che non lo è. Chissenefrega! La realtà è che è così. Ogni vaccinazione produce omosessualità, perché impedisce la formazione della personalità. È una microforma di autismo, se vogliamo. Lei vedrà quanti omosessuali ci saranno nelle prossime generazioni, sarà un disastro. :http://www.vice.com/it/read/intervista-movimento-5-stelle-gian-paolo-vanoli

 

A scuola, a scuola, la ministra della scuola

«Nel 1796 Napoleone impose a Vittorio Emanuele III l’armistizio con cui decretò la capitolazione Sabauda».

Valeria Fedeli, ministra della pubblica istruzione, intervento del 27 maggio, riportato sul sito del Ministero, al Premio Cherasco Storia che si propone «di esaltare la storia come disciplina fondamentale di ogni convivenza civile e di favorire nei giovani la passione per la ricerca e l'indagine approfondita del passato».

 

Dall'inviata a Rignano, su Marte

Titolo: «Rignano, nel feudo di Tiziano Renzi il Pd fa i conti con la paura di perdere»

Articolo: «Il Pd ha tenuto il fiato sospeso fino a notte fonda. Il rischio di perdere… è stato concreto in un testa testa all’ultimo spoglio. Ma soprattutto al competitor Eva Uccello aveva potuto rivendicare il marchio doc del Pd. Magliette e scatti elettorali con Matteo Renzi. E l’arrivo del sottosegretario [sic!] Luca lotti e della ministra Martina a Rignano per sostenerla. Un “aiutino” che ha funzionato».

Virginia Piccolillo, “Corriere della sera”, 12 giugno 2017. Il testa testa è del tutto inventato: il “civico” Lorenzini ha travolto il Pd con il suo 48,95% contro il 29,56 della candidata Uccello.

 

L’evoluzione della specie: dal bunga bunga delle olgettine al bunga bunga di poveri animali

“Io la mattina alle 7 vado a passeggio nella bellezza del mio parco di Arcore con un seguito di 13 straordinari animali: ho cavalli, daini, caprette, 5 pecore, agnelli... A un certo punto gli 8 cani si sono messi tutti insieme e hanno dato baci con la lingua agli agnelli!”

Silvio Berlusconi, presidente FI, 22 maggio 2017

 

Cooperazione internazionale

“Dall'Italia aiuterò Barack a creare nuovi leader politici”.

Matteo Renzi, “Corriere della sera”, 10 maggio

 

Le larghe intese gelliane contro l’eversione

“Contro Renzi un disegno eversivo: per questo serve un governo di larghe intese”.

Fabrizio Cicchitto, ex P2, ex braccio destro del piduista Berlusconi, parlamentare Api, “Il Dubbio”, 23 maggio 2017

 

La scivolata

“Non ho abbandonato la nave, sono scivolato dentro una scialuppa”

Francesco Schettino, “Libero”, 13 maggio 2017

 

I veri magistrati dovrebbero essere professionisti della corruzione

“Il dottor Davigo, insieme con i suoi discepoli, è diventato un professionista dell'anticorruzione”

Claudio Cerasa, direttore de “ il Foglio”, 9 maggio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share on Facebook
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload